Altamiradecor

bottega d'arte di Franco Pagliarulo

Seguimi su

Lingua

engita

Affreschi a strappo

Viene chiamato “affresco” quel tipo di pittura murale fatto con pigmenti e terre naturali stemperati con acqua e distesi su un  intonaco fresco. Il procedimento dell’affresco può dare splendidi risultati, ma richiede una padronanza perfetta della tecnica e la capacità  di dipingere con grande rapidità  e sicurezza poiche esso, a differenza delle altre tecniche pittoriche, non ammette esitazioni e correzioni. Dopo avere eseguito l’affresco si attende che l’intonaco dipinto sia ben asciutto. Si incolla sull’affresco una tela chiamata “cencio di nonna”e la si strappa, asportando in questo modo il dipinto che resta incollato ad essa “in negativo”. Poi per trasferire “in positivo” il dipinto si incolla una seconda tela sul retro di quella strappata, si scioglie la prima colla, si stacca la prima tela e l’affresco resta trasferito sulla seconda. Il metodo usato detto “Calicot” o “a strappo”.
Grazie a questo procedimento otteniamo l’affresco autentico su tela. L’affresco finito può essere fissato su telaio, per essere poi appeso come un quadro, oppure inviato senza telaio per essere incollato direttamente su muro o altro supporto. Grazie all’artigianalità  del processo di lavorazione è possibile realizzare affreschi in qualunque forma e dimensione. Ogni affresco è progettato in modo da integrarsi con l’ambiente, con l’arredamento e l’architettura dove sarà collocato. Il committente può fare richieste di personalizzare l’affresco scegliendo paesaggi, animali o ritratti a se cari. Un preventivo di massima è di € 1000,00 al mq.

Qui di seguito le foto di ogni fase della realizzazione di un affresco staccato e collocato in ambiente privato a Forte dei Marmi.

AFFRESCHI DISPONIBILI.

Di seguito affreschi realizzati su embrice 30x40cm. Su richiesta possono essere trasferiti su tela con il metodo dello strappo.